Prosciutti Cotti

Delicati e dal gusto aromatizzato.

Prosciutti Cotti

La lavorazione inizia sezionando, sgrassando e disossando il prodotto. Segue un massaggio per favorire l'assorbimento degli aromi: sale, pepe, alloro e ginepro. La cottura si svolge dentro uno stampo in un forno a vapore, fino alla temperatura di 70°C. A questo punto, il prosciutto cotto viene raffreddato nelle celle frigorifere prima della toelettatura, che ne pareggia la forma ripulendolo dalla cotenna e dalle impurità. Segue poi la fase della pastorizzazione, che ne garantisce la conservabilità, e del successivo confezionamento. Morbido, dolce e vellutato al taglio il prosciutto cotto ha un colore rosa con grasso tendente al bianco. Un profumo delicato ed un gusto dolce ed aromatico.

Il prosciutto cotto contiene glutine e lattosio?

Sì, il prosciutto cotto può contenere sia glutine che lattosio.

Per quanto tempo posso tenere la vaschetta aperta in figorifero?

Posso tenere la vaschetta aperta in frigorifero per max 48 ore al fine di conservarne tutto il gusto e le proprietà organolettiche.

Con che parte del maiale viene fatto il prosciutto cotto?

Il prosciutto cotto si ottiene dalla coscia di suino, disossata, sottoposta a salagione e poi cotta dentro appositi stampi.

Qual è la differenza tra prosciutto cotto e crudo?

Sia il prosciutto cotto che crudo derivano dalla coscia del suino, ma si differenziano nel processo produttivo. Mentre il prosciutto cotto è ricavato da pezzi di carni ricostituite e poi cotte, il crudo viene salato e lasciato stagionare per diversi mesi a seconda della tipologia.

Scopri le altre categorie